Ketermaya

Lungo una polverosa distesa collinare, circondata da olivi, i bambini di Ketermaya giocano al riparo dagli orrori della Siria. Tuttavia, la vita nei campi profughi libanesi è tutt’altro che facile. Scarsa istruzione, la perdita costante delle persone amate e le cicatrici di guerre e armi chimiche mostrano tutta la loro eco in questo ritratto straordinario di vita familiare e innocenza infantile. Una narrazione vera e propria della vita dei rifugiati nonché una toccante favola di speranza e determinazione, nonostante l’infelice contesto in cui la vicenda ha luogo.

Regia: I film di Lucas Jedrzejak lo hanno spinto a viaggiare dal Circolo Polare Artico (“In Expectation of the Thaw” ha debuttato nel 2010 alla Royal Albert Hall – in presenza del Principe Carlo) alla Cina (ha lavorato ad una serie TV di 7 episodi per Epic TV nel 2013) e gli USA (“Talking Machines”, attualmente in post-produzione; “The Preacher and the Hitman”, 2008). L’estetica atmosferica di  Lucas Jedrzejak, che gli è valsa un Sony Award nel 2005, può essere scorta anche nel suo ultimo film, “Ketermaya”, che mostra la straordinaria determinazione di un gruppo di bambini rifugiati siriani.


On a dusty hillside, surrounded by olive trees, the children of Ketermaya play far away from the horrors of Syria. However, the life in Lebanese refugee camps is far from easy. Disrupted educations, the losses of the beloved people and the scars of war and chemical weapons weigh heavily on this extraordinary portrait of family and childhood innocence. An important corrective to narratives surrounding refugees, and a moving fable of hope and resilience in unimaginable circumstances.

Lucas Jedrzejak’s films have led him to travel from the Arctic Circle (“In Expectation of the Thaw” premiered at the Royal Albert Hall -Prince Charles was there too- in 2010) to China (he worked at a 7-episode series for Epic TV in 2013) and the USA (“Talking Machines”, that is currently in post-production; “The Preacher and the Hitman”, 2008).  Lucas Jedrzejak’s atmospheric aesthetic, which provided him with his 2005 Sony Award, can be seen in his most recent film, “Ketermaya”, which pictures the extraordinary resilience of a group of Syrian refugee children.

ANTEPRIMA ITALIANA

REGIA: Lucas Jedrzejak

PRODUZIONE: Lucas Jedrzejak/ Bison Grass Films

DURATA: 1h 18min 0s

PAESE: Regno Unito