Frontiere

L’edizione 2017 del Carnevale di Viareggio è stata vinta dal carro allegorico FRONTIERE, del maestro artigiano Alessandro Avanzini. Un carro difficile, non legato alla tradizione satirica del carnevale, che racconta il dramma dei migranti: “Mentre in Europa domina il mercato libero dove le merci transitano, vediamo invece che l’uomo resta bloccato e ferito dai nuovi fili spinati – dice Avanzini – che stanno chiudendo la speranza, come un confine impenetrabile. Di fatto si sta dilaniando il Vecchio Continente.
Ecco quindi il dramma che voglio rappresentare nella figura centrale, che viene smembrata dal filo spinato, divenuto una barriera inviolabile e dalla quale non riesce a divincolarsi. Io non sono uno storico, ma basterebbe una breve ricerca per capire la genesi di quanto sta avvenendo alle frontiere orientali d’Europa. E il concetto che voglio richiamare nel carro, quello della società liquida, del villaggio globale, è oggi apprezzabile da chiunque.
Tutto, ma proprio tutto, transita, passa, viene scambiato, commercializzato senza problemi.
Non gli uomini, le donne e i bambini. Molti di loro trovano ostacoli, negazioni, e filo spinato, tanto filo spinato, e questo non è accettabile. Il carro vuole dare un segnale su questo argomento, che è tra i più dibattuti, e ricordare all’opinione pubblica le vicende che viviamo nella nostra epoca.
Per questi motivi ho realizzato la costruzione con una tecnica che mi interessava presentare e che ritengo sia la più adatta per la tematica proposta: cioè la carta armata e bruciata ricomposta su acciaio.
Per poi essere texurizzata con malta da muratura e altri componenti, in modo da renderla chiaramente raffrontabile alle macerie.”
Imaginarium Creative Studio racconta la genesi di questo progetto, dalla costruzione del carro, passando per le ispirazioni artistiche e l’ideazione del movimento scenico dei performers, arrivando alla sfilata sui viali a mare di Viareggio e alla vittoria conclusiva.

TRAILER

CINEMA CORSO

SALA B

GIOVEDI 1 NOVEMBRE
ORE 16.00

VENERDI 2 NOVEMBRE
ORE 17.30

SALA A

GIOVEDI 1 NOVEMBRE
ORE 12.30


REGIA: Davide Giannoni e Francesca Pasquinucci

MONTAGGIO:

PRODUZIONE: Davide Giannoni, Francesca Pasquinucci

DURATA: 28 min

PAESE:  Italia