Dancing Resistanbul

Nel maggio 2013, un numero crescente di persone si riunisce a Taksim Square, al centro di Istambul, per protestare contro la demolizione del cinema Emek e la distruzione di Gezi Park, una delle poche aree verdi rimanenti nella zona più europea della città. La protesta di questi contestatori consiste in una serie di atti a favore della cultura: concerti, street art e danze. La produzione ha filmato questa “protesta creativa”, incontrando una generazione che lotta per i propri diritti e che cerca di rendere tangibile la propria visione del futuro.

Regia: Claudia Carolin Münch è una regista, una scrittrice e una ballerina. Ha studiato Belle Arti e Cinema alla Mainz Academy of Art e alla Escuela nacional de Bellas Artes in Uruguay. Al momento lavora alla organizzazione no profit ecapio.org (Educazione e danza, improvvisazione e performance). Il suo film più recente è “Dancing Resistanbul” (Tazende Revolte am Bosporus).


In May 2013, a growing number of people gathered in Taksim Square in central Istanbul, protesting against the demolition of Emek Cinema and the removal of Gezi Park, one of the few remaining green areas in the European side of Istanbul.Their protest consists in spontaneous actions in form of concerts, street art and dance. The crew of the movie filmed this creative form of resistance and met a generation that fights for their rights while formulating their own vision of the future.

Claudia Carolin Münch is a filmmaker, an author and a dancer.  She studied Film and Art at the Mainz Academy of Arts and at the Escuela nacional de Bellas Artes in Uruguay. She is currently working at the NGO ecapio.org (Education in dance, Improvisation & Performance). Her most recent film is “Dancing Resistanbul” (“Tazende Revolte am Bosporus”).

ANTEPRIMA ITALIANA

REGIA: Claudia Carolin Münch

MONTAGGIO: Erol Nagel


SUONO: Martin Paret

DURATA:  49 min

PAESE: Germania