Boko Haram: le origini del male

Un’indagine esclusiva e agghiacciante sulle origini del gruppo terrorista islamico e la sua ascesa sanguinaria, alimentata dagli abusi dell’esercito.

Il 14 Aprile 2014 più di 250 studentesse sono state rapite dal gruppo Boko Haran a Chibok, nella Nigeria settentrionale. Questo atto oltraggioso ha palesato ai media internazionali la presenza di una setta islamica che esisteva nella regione da ben più di dieci anni. Poco dopo questo episodio, il leader del gruppo, Abubakar Shekau, ha annunciato la sua alleanza con la bandiera nera del sedicente Stato Islamico. Il creatore di questo apprezzato documentario sulla lotta dei curdi Peshmerga contro i Daesh, “Circondati dall’ ISIS“,  il reporter e regista Xavier Muntz, ha avviato un’indagime in questa zona devastata dalla guerra dove il gruppo è sorto nel 2002, nel tentativo di svelare le ragioni di questa estrema violenza. Centinaia di rapimenti, diecimila omicidi, dozzine di attentati suicidi, centinaia di villaggi saccheggiati, non solo nella Nigeria settentrionale, ma anche in Camerun, Ciad, Niger… Una barbarie che la Nigeria, nonostante il sostegno dei paesi vicini, fatica a contenere.

Panoramica sul conflitto

Attraverso le testimonianze dei civili sopravvissuti agli attacchi, dei leader delle comunità e degli osservatori internazionali, questo film cerca di spiegare come sia stata possibile l’ascesa stupefacente di questa setta isalamica, sostenuta da molti musulmani della zona, sotto la leadership carismatica di Mohammed Yusuf. Inizialmente appoggiato dai poteri regionali per finalità elettorali e in seguito ricercato dalle autorità, egli è stato sommariamente giustiziato dall’esercito durante una rigida repressione militare nel 2009; Questo fatto non ha sconfitto anche Boko Haram, bensì ha sancito l’inizio di una guerra senza pietà. Questa panoramica acuta su un conflitto tanto ampiamente pubblicizzato quanto frainteso, serve a rivelare, in aggiunta alle mostruosità perpetrate da Boko Haram, le pesanti responsabilità dell’esercito nigeriano all’interno di un conflitto atroce che ha causato la morte di 32,000 civili.


On April 14th 2014 over 250 schoolgirls were abducted by the Boko Haram group in Chibok in northern Nigeria. This outrageous act heralded the birth in international media of an Islamic sect which had been in existence for over ten years in the region. Soon after this, its leader, Abubakar Shekau, proclaimed his allegiance to the black flag of the Islamic State organization. The maker of a highly acclaimed documentary about the struggle of the Peshmerga Kurds against Daesh “Surrounded by ISIS“, war reporter and director, Xavier Muntz, has undertaken an investigation in the war torn region where the group came into being in 2002, to try to uncover the reasons behind its extreme violence. Hundreds of abductions, tens of thousands of murders, dozens of suicide bombings, hundreds of razed villages, not only in northern Nigeria, but also now in Cameroon, Chad, Niger… A savagery that the Nigerian giant, despite now being supported by its neighbours, is still struggling to contain. Insight into the conflict Through the testimonies of civilian survivors of the attacks, community leaders, local and international observers, this film tries to decipher the dizzying ascent of what began as an Islamic sect, supported by many Muslims in the area, under the rule of its charismatic leader, Mohammed Yusuf. At first supported for electoral purposes by the regional powers, then hounded by the authorities, he was summarily executed by the army in a fierce military crackdown in 2009, which far from defeating Boko Haram, heralded the start of a merciless war. This penetrating insight into a conflict which has been as widely publicised as misunderstood, serves to expose, in addition to the atrocities of Boko Haram, the overwhelming responsibility of the Nigerian army in a bloody conflict that has caused some 32,000 civilian casualties.

REGIA: Xavier Muntz

MONTAGGIO: Basile Carré-Agostini

PRODUZIONE: An Arte G.E.I.E. / Premières Lignes Télévision

DURATA: 52 min

PAESE: Francia